il solstizio della repubblica

23 dicembre 2010

Oggi non ne posso più di quelli che “chiacchieri chiacchieri non sai far altro” (Zazie esci dal metro e vieni a salvarci!)

Un po’ di tempo fa discutevo su un altro blog la teoria del grande complotto (vedi qui). Vedendo gli sviluppi delle vicende parlamentari post-14 Dicembre la mia fiducia nella correttezza di tale teoria va rafforzandosi.  Con l’aggiunta che pure questa nuova leggenda metropolitana del terzo polo mi pare una ulteriore declinazione del medesimo complotto. Alla fine della fiera quello che si fa nelle aule parlamentari è evitare con cura di votare in modo da mettere in difficoltà questo Governo e questa maggioranza (nel link un esempio a caso). E non credo che succeda perché quando si avvicina il solstizio di inverno (noto in questa parte del mondo come natale) sono tutti più buoni. Ma quello che mi fa davvero incazzare è che questi deficienti del PD continuano a cascarci inseguendo improbabili ed inverosimili intese, per (1) opportunismo, (2) paura e (3)  idiozia. E fino a che all’opposizione avremo solo questa trinità il nano ce lo possono togliere dalle palle solo le sue donne, o con queste piccole scaramucce (che peraltro rientrano sempre in fretta e rafforzano l’immagine di un uomo solo al comando che risolve le bizze interne al partito) o, come mi diceva Alga qualche giorno fa, STRINGENDO I DENTI. Buon solstizio a tutti comunque.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: