i compleanni al tempo di internet

31 marzo 2011

Una valanga di auguri una marea di auguri un’infinità di auguri da persone inaspettate dimenticate appena sentite o reincontrate ne ricevevo meno quando ero (solo) un uomo oppure tanti click distratti casuali fatti rispondendo al reminder di un’applicazione ideata in California sviluppata in India e il cui uso accumula dollari su un conto alle Cayman la nuova carne avanza le relazioni si disincarnano in una nebbia digitale perdono peso specifico si moltiplicano quantitativamente il senso di non esistenza avanza il corpo scompare siamo solo occhi cavati via che fluttuano davanti ad uno schermo dita amputate che corrono su una tastiera siamo una pagina di facebook un blog un indirizzo skype e l’internet crackdown farà più morti del bombardamento di Dresda so it goes

(ringrazio qui tutti quelli che ieri mi hanno fatto gli auguri su Facebook e via Skype. Non ve la prendete questo piccolo sfogo non particolarmente originale è l’effetto dell’interazione fra i 45 anni appena compiuti e la recente lettura di questo libro qui

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: