Domenica sera alla Barona

1) Ristorante cinese reloaded in sino-giapponese come usa adesso. Ore 20.30. Il cuoco/affettatore per il sushi guarda appassionatamente telefilm a raffica sul plasmaschermo appeso sopra i tavoli. Clienti zero, qualche coppia da take away ed il sottoscritto accomodato per l’occasione in tavolo da sei. Ho più bacchette a disposizione io stasera del fu John Bonham. Ma SOPRATTUTTO: due pensionati con tatuaggi da galera, evidentemente abiutés del locale visti gli amichevoli rapporti con lo staff, si scolano una caraffetta 0.5 l di bianco di incerta provenienza – non c’è traccia nel mio menù di vini della casa – senza il supporto di cibo alcuno. E parlano dei vecchi e nuovi tempi. chi è dentro chi è fuori chi è morto e chi non ancora. Dopo un po’ si alzano e salutano. Ritrovare una canzone del primo Jannacci misto De André in un ristorante cinese fra la Barona e Blade Runner. Mica male. Meglio dei miei ravioli al vapore aromatizzati al detersivo. A parte quello tutto ok e non spendo quasi niente. Se volete andarci scrivetemi e vi dico dove è. Non per il cibo, ma per dirmi se i due retired kriminals sono ancora lì.

2) Mentre il raviolo al detersivo cerca faticosamente l’uscita del mio apparato digerente passeggio nel quartiere. Davanti alle palazzine del Villaggio Barona un’altro pensionato (non pregiudicato direi)  porta a spasso il cane. L’animale evacua e l’anziano lo apostrofa vivacemente; additando il villaggio declama le seguenti parole:

“Eccola lì la zingaropoli della barona/era tutto verde ed ora/una colata di cemento/piena di zingari/tutta colpa di quel finocchio di Albertini/gliela ha data lui la barona/tanto questi sono amici di tutti/la nostra zingaropoli (imprecazioni e bestemmie in sfumare)”

Il cane ignora e continua a mingere. Io proseguo, costeggiando il parco in cui in silenzio crescono alberi recentemente piantati.

Annunci

6 Responses to Domenica sera alla Barona

  1. alga ha detto:

    alla barona ci sta il mio dentista. ci metto un’ora secca da casa mia, con i mezzi. in fondo è un posto simpatico, considerando che non riuscirò mai ad abituarmi a questa città e che non vedo l’ora di tagliare la corda, almeno è un posto tra il tosto e il folkloristico, c’è perfino ancora qualche piccola bottega.
    se vuoi mangiare mongolo-sino-jap ma buono, e relativamente a poco, ti consiglio questo posto qua http://www.mongolianbarbecue.it/1/
    ma forse per te è scomodo, ho capito che a milano i milanesi si spingono raramente al di fuori delle loro zone di quotidiana sopravvivenza 😉

  2. imadashell ha detto:

    Grazie della segnalazione. A Milano non ci vivo più da anni anche se ci vengo spesso per cui magari sono più mobile del milanese residente e l’indicazione è suggestiva. Ma è uno di quei barbecue mongoli dove ci sta la piastrona di ferro al centro del tavolone e ognuno si prene la roba che vuole e ce la sbatte sopra cruda? Ne ricordo uno così a Ulaan Bataar

  3. alga ha detto:

    no, la piastrona sta nella zona cucina, aperta al pubblico. intorno si snodano banconi chilometrici carichi di ogni ben diddio: almeno sei varietà di spaghettini, wontoon in tre modi, verdure tenpurate (leggerissime!), ottimo sushi (con salsa di soia, wasabi e zenzero marinato di cui servirsi a parte in ciotoline), altre mille cose che ora non mi sovvengono e poi naturalmente un’ampia scelta di carni, maiale, manzo, vitello, agnello. quelle le devi portare a rosolare ai cuochi, e mentre te le lavorano, tu torni a tavola e sbafi il resto. l’unico fastidio è che ogni tanto devi fare la coda alla piastra, ma ne vale la pena. tutto curatissimo e la scritta sulla tovaglietta di carta che dice che se sprechi ti addebitano 10 euri mi piace un sacco 🙂 direi che per una pezzente come me, insieme all’arci bellezza e agli hare krishna vicino al duomo, è il posto migliore in cui mangiare a milano.

  4. imadashell ha detto:

    nun ce stava pure un posto economico assai e non male tipo capannone con cucina Indiana/Sri Lanka? Vaghi ricordi lontani…

  5. algaspirulina ha detto:

    ciao, sto traslocando e splinder mi fa delle storie per rientrare e scrivere l’ultimissimo post. il mio nuovo indirizzo è algaspirulina.wordpress.com
    baci 🙂

  6. Touche. Great arguments. Keep up the good work.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: